Antonino Tuzzolino classe 1915 matr. 99833
Nasce a Palermo il 19/05/1915 Presto' servizio di leva in Marina dal giugno del '35 al settembre del '37 "allora il servizio di leva prevedeva 28 mesi.
Fu subito imbarcato sull'esploratore Luca Tarigo come cannoniere ordinario e subito dopo conseguý la specializzazione di S.D.T. (segnalatore direzione tiro).
Quella di S.D.T. era una categoria specialistica di vitale importanza per fornire ad una centralina, le coordinate e i dati per il puntamento delle artiglierie di bordo. A quellĺepoca i tiri non erano tanto precisi ed i cannonieri si affidavano ai Segnalatori D.T. ed ai Telemetristi per le distanze e le angolazioni per colpire le unitÓ nemiche.
Nell'ottobre del 36' fu promosso a grado superiore, da comune di 2' classe gli vennero dati i galloni distintivi ma non si evince se pass˛ a comune di 1░ classe o a sottocapo.
Partecipo' alle operazioni di trasporto truppe italiane che il Tarigo svolse nel '37 per la guerra civile spagnola nelle zone di Malaga, Tangeri, Palma di Maiorca.
La sua condotta a bordo della nave fu irreprensibile sotto ogni aspetto, tale che al congedo di leva ebbe l'onore di essere prescelto dal comandante a far parte dell'equipaggio di guerra del Tarigo. In virtu' di questa onorificenza fu richiamato nel maggio del '39 a bordo come complemento di guerra e ne f¨ molto fiero.
Rimase a bordo 5 giorni ma fu successivamente sbarcato dal comandante della nave in quanto durante il periodo di congedo subi' un grave incidente sul lavoro agli arti inferiori che compromise la sua agilitÓ nel praticare le piccole e strette scale del Tarigo ma nonostante gli inutili tentativi del marinaio di rimanere a bordo cercando di convincere il comandante a non revocare l'incarico, quest'ultimo lo costrinse a sbarcare per la salvaguardia della sua incolumitÓ personale e il marinaio abbandono' lo scafo in lacrime nel porto di La Spezia mentre la nave si accingeva a salpare per l'ennesima missione.
Si vuole ricordare che con ogni probabilitÓ, quel comandante che si preoccupo' di salvaguardare l'incolumitÓ del marinaio e che nel novembre dello stesso anno consegnava la nave al Comandante De Cristofaro, salvo' la vita del marinaio Tuzzolino Antonino in quanto dopo 2 anni il Tarigo, sempre al comando del C.F. De Cristofaro venne affondato nelle acque del mediterraneo con tutto il suo equipaggio.
Divenuto ormai artigliere e non piu' cannoniere, una volta sbarcato dal Tarigo fu successivamente mobilitato nel II gruppo AUT. MILMART (milizia artiglieria marittima della Regia Marina) dove combatte' a fianco dei tedeschi all'interno delle batterie costiere e contraeree sulle coste della Sicilia fino al luglio del 1943 quando, dopo lo sbarco degli alleati in Sicilia si consegno' prigioniero di guerra e fu poi liberato il 25/08/1943 sulla parola.
Sempre fiero di aver dato il suo contributo per la Regia Marina, raccontando la sua storia da marinaio e ricordando molti dei suoi compagni e amici periti durante l'affondamento del Tarigo, Antonino Tuzzolino si spegne il 19/08/2011 a Palermo.
Seleziona l'immagine e poi usa la rotellina del mouse per ingrandire la foto.
Le foto della galleria possone essere trascinate con il mouse
Torna all'elenco MARINAI della REGIA MARINA